Some Prefer Cake Festival


Su questa pagina si è svolta, dal 19 al 26 settembre 2020, in una forma ridotta e una veste inconsueta, la XII edizione di Some Prefer Cake, festival internazionale di cinema lesbico, con la direzione artistica di Comunicattive, associazione femminista e agenzia di comunicazione bolognese attiva nella promozione del festival fin dalle sue prime edizioni.

Grazie a chi ha contribuito a questa edizione, come sempre autoprodotta, rendendo possibile lo svolgimento del festival!

È ancora possibile lasciare una donazione cliccando sul pulsante “Sostieni”.


LUNGOMETRAGGI


MARGEN DE ERROR

Liliana Paolinelli | Argentina, 2019 | COMMEDIA | 82′ | SPAGNOLO CON SUB IN ITALIANO


DOCUMENTARI


VIBRANCY OF SILENCE – A DISCUSSION WITH MY SISTERS

Marthe Djilo Kamga | Camerun/Belgio | 2017 | DOCUMENTARIO | 90′ | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO


ALL WE’VE GOT

Alexis Clements | USA | 2019 | DOCUMENTARIO | 67′ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO


CORTI DOC


NICE CHINESE GIRLS DON’T ANTEPRIMA ITALIANA

Jennifer Abod | USA | 2019 | CORTO DOC | 20′ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO


CORTOMETRAGGI


VELOUR

Miranda Manziano | USA | 2020 | NARRATIVO | 10’ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO


NOT YOUR ORDINARY SISTER

Maša Zia Lenárdič & Anja Wutej | Germania/Slovenia | 2019 | SATIRA QUEER / MOCKUMENTARY | 4′,15″ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO


BLACK MAMBA

Amel Guellaty | Tunisia | 2017 | NARRATIVO | 20′ | ARABO CON SUB IN ITALIANO


VITILIGO

Soraya Milla – Francia/Costa d’Avorio | 2019 | CINE-POEMA | 6’20” | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO


ET CHAQUE NUIT

Julie Robert | Francia | 2020 | ANIMAZIONE | 12′ | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO


ZURURA ZURURA – LE SOURIRE FLEURIT

Marthe Djilo Kamga | Belgio/Camerun/USA | 2020 | CINE-POEMA | 18’50” | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO


ANNELER GÜNÜ – MOTHER’S DAY

Merve Cagla Dincer | Turchia | 2019 | DRAMMATICO | 8’ | TURCO CON SUB IN ITALIANO


CANIS MAJOR

Charli Brissey | USA | 2020 | VIDEO-ANIMAZIONE | 10’ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO


DIARIO BLU(E)

Titta Cosetta Raccagni | Italia | 2016 | ANIMAZIONE | 27′ | TALIANO


MAGGIORI INFORMAZIONI SUI FILM DELLA XII EDIZIONE


MARGEN DE ERROR

locandina

Regia di Liliana Paolinelli | Argentina, 2019 | COMMEDIA | 82′ | SPAGNOLO CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Claudia Mauti)

La vita di Iris si sgretola quando ospita Maia, la figlia della sua migliore amica. Tutto ciò che sembrava stabilito nella sua vita viene rimesso in gioco quando sente che la ragazza si è innamorata di una donna più grande. Sarà lei?

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



VIBRANCY OF SILENCE – A DISCUSSION WITH MY SISTERS

locandina

Regia di Marthe Djilo Kamga | Camerun/Belgio | 2017 | DOCUMENTARIO | 90′ | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Marta Panighel)

Marthe Djilo Kamga ci conduce in fruttuose conversazioni con altre quattro artiste Camerunensi che, come lei, conoscono l’esilio e anche la necessità di trasmettere alle giovani generazioni ciò che hanno imparato nelle loro identità multiple in evoluzione.
La colonna sonora che accompagna le voci di queste tre generazioni di donne è parte attiva dell’avventura, una testimonianza per il futuro. Le conversazioni sono connesse dai temi chiave dell’eredità culturale, della memoria storica e di come le immagini danno forma ai ricordi personali e collettivi.
“A Discussion with My Sisters” è la prima puntata del progetto di ricerca visiva di Frieda Ekotto, “Vibrancy of Silence: Archiving the Images and Cultural Production of Sub-Saharan African Women”, incentrato sulla produzione artistica e culturale delle donne africane come eroine ignorate.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



ALL WE’VE GOT

locandina

Regia di Alexis Clements | USA | 2019 | DOCUMENTARIO | 67′ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Silvia Radicioni e Lucia Tralli)

La comunità è qualcosa di sfuggente. Ne parliamo molto, ma non sempre possiamo sperimentarla. Cosa significa veramente? E come la troviamo?
Dal 2010 hanno chiuso più di 100 bar, librerie e spazi comunitari in cui si riunivano le donne LGBTQ. L’intento della regista era capire meglio perché stava accadendo e perché alcuni spazi sono riusciti a rimanere aperti contro qualsiasi pronostico.
Da Brooklyn, New York, dove vive la regista, a Oklahoma City e San Antonio, in Texas, questo film esplora gli spazi e le comunità delle donne LGBTQ al fine di capire meglio perché è importante avere un posto dove confrontarsi sulle tematiche, in particolare per i gruppi emarginati.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE (QUI IN BASSO ↓)



NICE CHINESE GIRLS DON’T

locandina

Regia di Jennifer Abod | USA | 2019 | CORTO DOC | 20′ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Eugenia Rodella)

ANTEPRIMA ITALIANA

Un breve documentario che presenta Kitty Tsui, poeta-scrittrice-attivista-artista-e-bodybuilder. Tsui ha scritto il primo libro di una Cinese Americana Lesbica e ha contribuito alla nascita del Movimento Lesbico Asiatico del Pacifico presso il Smithsonian Institute. Tsui ha da poco concluso il suo secondo manoscritto di poesie: “Battle cry: Poems of Love&Resistance”. Vive ad Oakland, California.
“Un manifesto personale e un ritratto intimo di una modella Asiatica Americana pioniera, che era decenni avanti per i suoi tempi.” – Donald Young, direttore del Programs Center for Asian American Media (CAAM)

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE (QUI IN BASSO ↓)



VELOUR

locandina

Regia di Miranda Manziano | USA | 2020 | NARRATIVO | 10’ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Annalisa Napoli)

Quando il peso di una recente aggressione sessuale diventa insostenibile fino a renderle difficile il lavoro alla sua casa di moda, Valentina cerca aiuto in maniera non convenzionale. Insensibile e chiusa, prova delle sedute BDSM con Mistress Velour, per soddisfare il suo desiderio di sentire qualcosa. In una rara rappresentazione della natura terapeutica del BDSM, Mistress Velour offre a Valentina lo spazio per rallentare e ritrovare intimità con se stessa.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



NOT YOUR ORDINARY SISTER

locandina

Regia di Maša Zia Lenárdič & Anja Wutej | Germania/Slovenia | 2019 | SATIRA QUEER / MOCKUMENTARY | 4′,15″ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO (revisione traduzioni a cura di Annalisa Napoli)

Una satira queer che in modo pungente cita la popolarità del genere horror dei film lesbici vampireschi, e allo stesso tempo colma la mancanza di una giusta rappresentazione nel cinema queer del tema queerness nelle organizzazioni religiose conservative e patriarcali (suore lesbiche / ex suore lesbiche).

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



BLACK MAMBA

locandina

Regia di Amel Guellaty | Tunisia | 2017 | NARRATIVO | 20′ | ARABO CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Annalisa Napoli)

Per Sarra, una giovane ragazza della classe media di Tunisi, all’apparenza tutto sta andando come ha pianificato sua madre: prende lezioni di cucito e presto si sposerà con un bravo ragazzo. Eppure Sarra nasconde un piano pericoloso con cui desidera scappare dalla sua vita attuale.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



VITILIGO

locandina

Regia di Soraya Milla – Francia/Costa d’Avorio | 2019 | CINE-POEMA | 6’20” | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Onna Pas)

“Venire da culture miste significa passare attraverso un continuo ondeggiare del dubbio”. “Vitiligo” vi invita a entrare nella mentalità di due donne, entrambe immerse profondamente nell’interrogarsi sulla propria apparenza.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



ET CHAQUE NUIT

locandina

Regia di Julie Robert | Francia | 2020 | ANIMAZIONE | 12′ | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Onna Pas)

Fin da quando era piccola, Lea vede il fantasma di un cervo che le compare all’improvviso. Ora che è in una relazione con Maud, le visioni peggiorano. Come può provare alla sua ragazza, e a se stessa, che è un vero problema con cui confrontarsi?

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



ZURURA ZURURA – LE SOURIRE FLEURIT

locandina

Regia di Marthe Djilo Kamga | Belgio/Camerun/USA | 2020 | CINE-POEMA | 18’50” | FRANCESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Onna Pas)

“Zurura, Zurura: Le Sourire Fleurit” è un saggio visivo, poetico e filosofico. In questo film, la regista Marthe Djilo Kamga riprende il tema del corpo nero femminile messo in silenzio, spesso sottoposto allo sguardo degli altri. Torna alle sue radici africane, al panorama della cultura africana per ancorare un nuovo sguardo sul corpo nero femminile. La poetica è una chiamata a creare una nuova epistemologia di come iscrivere se stesse nel mondo. “Zurura, Zurura” invita le nuove generazioni a onorare la propria blackness.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



ANNELER GÜNÜ – MOTHER’S DAY

locandina

Regia di Merve Cagla Dincer | Turchia | 2019 | DRAMMATICO | 8’ | TURCO CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Annalisa Napoli)

Cosa fanno le persone che hanno perso la loro madre nel giorno della Festa della mamma? E le donne che hanno perso il proprio figlio? “Anneler Günü – Mother’s Day” è la storia di due donne che cercano di scendere a patti con perdite differenti, e fondamentalmente cambiano il corso della vita di ognuna.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



CANIS MAJOR

locandina

Regia di Charli Brissey | USA | 2020 | VIDEO-ANIMAZIONE | 10’ | INGLESE CON SUB IN ITALIANO (traduzioni a cura di Annalisa Napoli)

Un’artista che soffre del blocco dello scrittore si rifugia nell’amicizia del cane in questo cortometraggio fantastico multi-genere. Basato su molte storie vere, questo ibrido di video-animazione rimugina sulla relazione tra danza e sopravvivenza terrena alla “fine del mondo”.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL



DIARIO BLU(E)

locandina

Regia di Titta Cosetta Raccagni | Italia | 2016 | ANIMAZIONE | 27′ | ITALIANO

Sono gli Anni ’90: la Guerra del Golfo, l’imporsi sulla scena politica italiana della Lega Nord, la scomparsa del Pci, le (dis)avventure dell’Inter. Intanto per radio passa Smells Like Teen Spirit dei Nirvana. Ma se si è adolescenti tutto è tangenziale rispetto al reale cuore delle cose, diventare se stessi. Una trasformazione che coincide con i primi innamoramenti difficili e disperati, per tutti, ma sicuramente di più per chi capisce di non essere conforme a ciò che la società indica come norma.
L’artista Titta Cosetta Raccagni, ripercorrendo la propria autobiografia restituisce gli umori di un’età disperata, ma anche una pratica forse perduta per sempre. Il diario sentimentale di un coming out e la faticosa scoperta di sé.

VAI ALLA SCHEDA DETTAGLIATA SUL SITO DEL FESTIVAL





PRODOTTO DA
Associazione Luki Massa

DIREZIONE ARTISTICA
Comunicattive

CONTATTI
Some Prefer Cake
Bologna
www.someprefercakefestival.com
info@someprefercakefestival.com