SMK10 – Festival!

SMK Videofactory spegne le sue prime 10 candeline! Abbiamo festeggiato questo momento con tre giornate di festival, dal 12 al 14 aprile 2019 a Vag61, via Paolo Fabbri 110 Bologna, un’occasione per raccontare tutto quello che è stato e per scoprire tutto ciò che ci aspetta domani. Sono venuti a trovarci una lunghissima lista di ospiti, amici e compagni di viaggio!

Ecco un breve resoconto del festival.

Una tre-giorni per riflettere, osservare, ascoltare, conoscere e raccontare.

SMK Videofactory coglie l’occasione del primo decennale per condividere il proprio percorso, invitando tutte le realtà che da anni sono buone compagne di viaggio, presentando nuovi progetti, offrendo al pubblico un assaggio di ciò che OpenDDB – Distribuzioni dal Basso ha raccolto in 6 anni di distribuzione indipendente. Proiezioni, presentazioni, dibattiti, concerti… tutto questo e altro ancora a Vag61, la nostra casa!

➡ VENERDÌ 12 APRILE 2019 – MEMORIA COLLETTIVA, REVISIONISMO DEL PASSATO E MISTIFICAZIONE DEL PRESENTE

VIDEORACCONTO DELLA PRIMA GIORNATA
Streaming Fake News, memoria collettiva e nuovi media
Streaming Balcani e Palestina: Memoria collettiva e narrazioni altre
Presentazione del progetto di film di SMK “Youth of Sumud

Come continuare a essere costruttori di memoria collettiva, in questi tempi caratterizzati dalla normalizzazione delle fake news quali mezzi di produzione della realtà, revisionismo storico galoppante, processi di spettacolarizzazione degli eventi che riguardano la vita politica, culturale e sociale? Intendiamo ripartire da una riflessione sui nuovi mezzi di comunicazione e sull’uso di nuovi dispositivi narrativi, ma anche sull’importanza di un lavoro critico di archiviazione storica e di inchiesta, per affrontare i temi legati al rinnovarsi del linguaggio dell’antifascismo e dell’antirazzismo e alle pratiche di contro-informazione e informazione indipendente.
La serata propone una tavola rotonda, con autori e realtà che lavorano su questi temi, e una sezione dedicata ai processi di costruzione della memoria collettiva in due aree geografiche da cui SMK Videofactory ha mosso i suoi primi passi: i Balcani e la Palestina, concludendosi con la presentazione del nostro nuovo progetto di documentario Youth of Sumud, ora in fase di coproduzione.

▶ H 18.00 – 20.00
Tavolo “Fake News, memoria collettiva e nuovi media”.
Ne parleremo con:
– Redazione Zic.it
– Associazione Mutuo Soccorso per il diritto di espressione
– Filippo Vendemmiati, autore di “E’ stato morto un ragazzo”, il film, vincitore del David di Donatello, sulla vicenda di Federico Aldrovandi
– Centro di Documentazione Lorusso-Giuliani
– SMK
– Leonardo Bianchi, news editor di VICE Italia

▶ 21.00 – 23.00
Tavolo “Balcani e Palestina: Memoria collettiva e narrazioni altre”. Ne parleremo con:
– Francesca Rolandi, Università di Lubiana e autrice del libro “Con ventiquattromila baci. L’influenza della cultura di massa italiana in Jugoslavia”
– Cecilia Dalla Negra, autrice del libro “Si chiamava Palestina. Storia di un popolo dalla nakba ad oggi” (AutAut Edizioni)
– SMK e Graphic News

▶ Presentazione del progetto di film di SMK “Youth of Sumud (Palestina)

▶ 23.30
Live con DJ LUGI aka Boogie Lou e Katzuma dj!
(funk, soul, disco, hip-hop, R&B) —> Lugi & Katzuma Dj Set [SMK10 – Festival!]

➡ SABATO 13 APRILE 2019 – VISIONI E DISTOPIE DEL PRESENTE


VIDEORACCONTO DELLA SECONDA GIORNATA
Streaming Migrazioni contemporanee, accoglienza e cittadinanze
Streaming Presentazione crowdfunding per The Milky Way
Presentazione Il regno animale di Emanuele Giacopetti

Le migrazioni contemporanee hanno dato luogo a un sovrapporsi caotico e conflittuale di racconti, rappresentazioni, tecniche di gestione dei flussi e categorie giuridiche con cui classificare gli esseri umani. In un lungo percorso che va dal passato lavoro sulla Balkan Route all’attuale progetto di documentario sulla frontiera franco-italiana (The Milky Way) ci siamo convinti del fatto che mai come ora sia necessario essere presenti sulle frontiere esterne e interne dell’Europa, per sabotare i dispositivi simbolici che hanno generato l’attuale percezione della realtà e per valorizzare le storie di resistenza alla violenza strutturale di questi confini. Raccontare storie passate e presenti che hanno come protagonista la solidarietà, per noi, significa contribuire alla (ri-)costruzione di una civiltà accogliente. Il programma della serata intende far dialogare esperienze diverse fra loro e narrazioni attuali, passate e perfino distopiche, cogliendo l’occasione di presentare pubblicamente le prime immagini di The Milky Way.

▶ H 18.00 – 20.00
Tavolo “Migrazioni contemporanee, accoglienza e cittadinanze”
Ne parleremo con:
– Agostino Zanotti, Ambasciata Democrazia Locale Brescia-Bosnia Erzegovina (con la presentazione del video “25 anni ancora video”)
– Sandro Mezzadra, docente Unibo
– Mediterranea Saving Humans (con la presentazione del videoclip per Mediterranea a cura di Claudio Cadei e SMK)
– Luigi D’Alife, regista di “The Milky Way” e Smk Videofactory

▶ 20.30 – 22.30
Presentazione della campagna di crowdfunding per The Milky Way, il nuovo film di SMK sulla rotta dei migranti attraverso il confine italo-francese, in coproduzione popolare su Produzioni Dal Basso.
Ne parleremo con:
– SMK + Luigi D’Alife, produzione e regista del film
– Emanuele Giacopetti, autore de “Il regno animale” (a cura di bébert edizioni) —> The Milky Way [SMK10 – Festival!]

▶ 22.30 – 23.30
Proiezione del film “Milano, via Padova”, di Antonio Rezza e Flavia Mastrella Rezzamastrella, Leoni d’oro alla carriera 2018 e distribuiti da OpenDDB
—> Milano, via Padova di RezzaMastrella [SMK10 – Festival!]

▶ 00.00 – 01.00
Concerto Live Davide Fasulo Live Electronics

➡ DOMENICA 14 APRILE 2019 – LAVORO, DIFFUSIONE CULTURALE E IMMAGINARI SOCIALI

Il senso dell’esperienza di SMK Videofactory è radicato nel suo essere un collettivo. Per noi questo non significa solo una forma di organizzazione ma un orizzonte grazie al quale immaginarci il nostro futuro. Come? Costruendo professionalità in percorsi di autoformazione, applicando dinamiche di solidarietà interna, affinando un’idea di lavoro davvero collaborativo in un’epoca in cui termini “smart” come free-lance fanno spesso rima con precariato.

Il pomeriggio si apre con un momento di confronto orizzontale su alcune esperienze che, organizzandosi collettivamente, hanno provato a ri-creare il lavoro (materiale, intellettuale, creativo e sociale) in un’ottica di auto-gestione, creando meccanismi di solidarietà interna. Creando perciò delle comunità resilienti capaci di incidere attivamente sui quartieri, sulle città, in ambiti lavorativi diversi, con la convinzione che sia necessario reinventare tanto gli spazi reali di relazione quanto le modalità di produzione, di distribuzione e di diffusione culturale. Questo momento serve per fare il punto della situazione dei vari percorsi, per riaffermare la necessità di sinergie, anche con altri soggetti (da spazi sociali a realtà culturali), per valutare la funzionalità delle reti che fino a oggi abbiamo creato e per estenderne il senso in un’ottica futura.

STREAMING DELLA TERZA GIORNATA

▶ 13.00
Pranzo sociale

▶ 14.30 – 16.30
Tavola rotonda “Il lavoro culturale collettivo, mutualismo e autoproduzioni.”
Ne parleremo con le diverse realtà con cui abbiamo condiviso parti di percorso in questi 10 anni.

▶ 18.00
Incontro con Ascanio Celestini.