Orlando Festival

Dal 14 al 23 maggio si svolge a Bergamo l’ottava edizione del Festival ORLANDO, un Festival queer internazionale di cinema, danza e teatro, rivolto ad un pubblico ampio e variegato e caratterizzato da un approccio ironico, inclusivo e accogliente.

Vogliamo far sperimentare la cultura superando i confini, ampliando le possibilità di espressione e di conoscenza attraverso visioni plurali del reale. Vogliamo crescere nuove generazioni più libere, sognando una società con maggior sensibilità alle pari opportunità e ai diritti per le minoranze, con minore violenza di genere e ampliate possibilità di espressione. Vogliamo una società coraggiosa e disponibile ad esplorare l’alterità.  Ogni anno portiamo esperienze artistiche di valore, trasformiamo con il Festival per dieci giorni la città attraverso un ricco programma di film, spettacoli, incontri, laboratori e feste che si sviluppa su una rete di relazioni, scambi culturali e partnership nazionali e internazionali.

In quest’anno complesso e incerto, abbiamo scelto di andare avanti e programmare ugualmente  l’ottava edizione dal tema “Allenarsi allo spaesamento”, in una forma ibrida, con appuntamenti online e offline. Su questa pagina di OpenDDB  vi proponiamo l’intera sezione cinematografica in programma a Bergamo dal 14 al 23 maggio, una serie di lungometraggi scelti per continuare a costruire insieme respiri ampi e un viaggio nelle pluralità delle identità, degli orientamenti sessuali, delle provenienze e delle culture intrecciate.

Dal 19 al 24 maggio inoltre, si aggiunge la rassegna annuale di cortometraggi queer ORLANDO SHORTS selezionati da un gruppo di giovani provenienti da diverse realtà del territorio bergamasco. I cinque corti, proposti per la loro varietà, inclusività, originalità e favolosità, saranno in visione gratuita.

L’ottava edizione di ORLANDO vuole essere un laboratorio collettivo, una ricerca condivisa di nuovi modi per ricostruire comunità a partire dalla cultura.
Vogliamo cercare insieme strumenti per affrontare questo tempo sottosopra, costruire un allenamento allo spaesamento, creativo e rivoluzionario: un atto di pazienza e speranza condivisa che possa “ravvivare l’aria ferma di questo tempo sospeso”.
Lo spaesamento può comportare anche la scoperta di punti di vista inusuali attraverso cui guardare la nostra realtà, trovare territori inesplorati e risorse nascoste dietro ai limiti e alle condizioni nuove.
Rivendichiamo la dimensione generativa che si nasconde in ogni fase della vita, anche quelle più inaspettate e complesse, e l’energia che nasce dall’incontro.



PROGRAMMAZIONE

INFO – Ogni giorno, i lungometraggi selezionati per voi saranno disponibili anche online per 72 ore a partire dalla data e dall’orario indicato nel programma. Il costo del biglietto è su donazione: al momento dell’acquisto vi verrà chiesto di indicare l’importo a vostra scelta. Dal 19 al 23 maggio, ai lungometraggi del Festival, si aggiungerà ORLANDO SHORTS, in visione gratuita.

Venerdì 14 maggio

Ore 19.30 | TENGO MIEDO TORERO (MY TENDER MATADOR)
di Rodrigo Sepúlveda (Cile, Argentina, Messico 2020) — durata 93’

Sabato 15 maggio

Ore 17.00 | LA NAVE DEL OLVIDO (FORGOTTEN ROADS)
di Nicol Ruiz Benavides (Cile 2020) — durata 71’

Ore 19.30 | HEUTE ODER MORGEN (BEFORE WE GROW OLD)
di Thomas Moritz Helm (Germania 2019) — durata 93’

Lunedì 17 maggio

Ore 19.30 | KAPANA
di Philippe Talavera (Namibia 2020) — durata 60’

Martedì 18 maggio

Ore 19.30 | VAGLI A SPIEGARE CHE È PRIMAVERA
di Sara Luraschi e Lucio Guarinoni (Italia 2021) — durata 60’

Dal 19 al 24 maggio

ORLANDO SHORTS
Ore 19.30 | A Family Affair di Florence Keith-Roach (UK 2020, 13’) / Hugo: 18h30 di Simon Helloco e James Maciver (Francia 2020, 13’) / Motta di Nish Gera (Brasile 2020, 16’) / XY di Anna Karín Lárusdóttir (Islanda 2019, 15’) / Touching an Elephant di Lara Milena Brose (Germania 2019, 14’)

Giovedì 20 maggio

Ore 19.30 | LOLA VERS LA MER (LOLA)
di Laurent Micheli (Belgio, Francia 2019) — durata 90’

Venerdì 21 maggio

Ore 19.30 | FUTUR DREI (NO HARD FEELINGS)
di Faraz Shariat (Germania 2020) — durata 92’

Domenica 23 maggio

Ore 19.30 | FUCKING WITH NOBODY
di Hannaleena Hauru (Finlandia 2020) — durata 102’


Venerdì 14 maggio | Ore 19.30

locandina

TENGO MIEDO TORERO (MY TENDER MATADOR)
di Rodrigo Sepúlveda (Cile, Argentina, Messico 2020) — durata 93’
Mostra del Cinema di Venezia 2020

Nel Cile di Pinochet, un giovane guerrigliero coinvolge in un’operazione clandestina la “Fata dell’angolo”, anziana marchetta en travesti che sfida la vita con ostinata e struggente gaiezza. Tratto dal romanzo omonimo di Pedro Lemebel, il film di Sepúlveda indaga le contraddizioni della rivoluzione attraverso il racconto di un rapporto intimo e politico al tempo stesso, viscerale e doloroso, non privo di ambiguità, ma sempre capace di emozionare e coinvolgere.
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 14.05.2021, su offerta libera.


Sabato 15 maggio | Ore 17.00

locandina

LA NAVE DEL OLVIDO (FORGOTTEN ROADS)
di Nicol Ruiz Benavides (Cile 2020) — durata 71’
Huelva Latin American Film Festival 2020

Rimasta da poco vedova, Claudina si trasferisce a casa della figlia in una piccola cittadina cilena. Qui incontra Elsa, donna risoluta e indipendente, che la porterà a intraprendere un inaspettato percorso di rinascita personale. Cesellando un ritratto femminile profondo, cangiante e teneramente pudico, l’esordiente Nicol Ruiz Benavides firma un inno potente e liberatorio al coraggio di cambiare e di rimettersi sempre in discussione, contro ogni tabù e pregiudizio.
Disponibile per 72 ore a partire dalle ore 17.00 del 15.05.2021, su offerta libera.


Sabato 15 maggio | Ore 19.30

locandina

HEUTE ODER MORGEN (BEFORE WE GROW OLD)
di Thomas Moritz Helm (Germania 2019) — durata 93’
Anteprima nazionale

Esperimenti poliamorosi e (dis)equilibri sentimentali per tre giovani in una afosa estate berlinese. Maria e Niels, coppia aperta e affiatata, incontrano per caso la dottoranda britannica Chloë e intessono con lei un incendiario incrocio di corpi, destini e sentimenti. L’esordiente Thomas Moritz Helm firma un piccolo, prezioso trattato generazionale sull’amore, tra ricerca del desiderio, fluidità sessuale e costruzione di una precaria affettività quotidiana. Diretto, sincero, commovente. In collaborazione con MIX Copenhagen LGBTQ+ Film Festival
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 15.05.2021, su offerta libera.


Lunedì 17 maggio | Ore 19.30

locandina

KAPANA
di Philippe Talavera (Namibia 2020) — durata 60’
Anteprima europea

Diretto dall’attivista Philippe Talavera e promosso dalla Ombetja Yehinga Organisation, Kapana è il primo film LGBTQ+ prodotto in Namibia. Protagonisti sono George, assicuratore emancipato e mondano, e Simeon, che vende carne grigliata (kapana, appunto) nei tipici mercati aperti di Windhoek. Una storia d’amore apparentemente impossibile che insegnerà a entrambi a superare pregiudizi e discriminazioni, all’insegna di una rinfrescante leggerezza mai superficiale né banalizzante. In collaborazione con il Tavolo permanente contro l’omolesbobitransfobia del Comune di Bergamo
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 17.05.2021, su offerta libera.


Martedì 18 maggio | Ore 19.30

locandina

VAGLI A SPIEGARE CHE È PRIMAVERA
di Sara Luraschi e Lucio Guarinoni (Italia 2021) — durata 60’
Anteprima assoluta, coproduzione Festival ORLANDO

Bergamo, 2021, uno spazio di confine, una performance, 8 personaggi sulla soglia: tra adolescenza ed età adulta, tra reale e immaginario, tra passato e presente. Vagli a spiegare che è primavera è un documentario che nasce dalle biografie di un gruppo di ragazz* che negli ultimi tre anni ha condotto una ricerca sui confini dell’identità, un racconto dell’arte come spazio possibile di crescita, resistenza e trasformazione. Documentario del collettivo artistico Sguardi di un certo genere, un progetto degli Spazi Giovanili del Comune di Bergamo, nell’ambito della coprogettazione giovani di Consorzio Sol.Co Città Aperta e HG80 impresa sociale. Partner Associazione Immaginare Orlando
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 18.05.2021, su offerta libera.


ORLANDO SHORTS | Dal 19 al 24 maggio | Ore 19.30

Disponibili per 120 ore a partire dalle Ore 19.30 del 19.05.2021, su offerta libera.

locandina

A Family Affair
di Florence Keith-Roach (UK, 2020, 13’)

“I compleanni… niente va mai come previsto”. I postumi di una sbornia, una stanza sconosciuta e una serie di equivoci sconvolgono il risveglio di Annabelle.

locandina

Hugo: 18h30
di Simon Helloco e James Maciver (Francia, 2020, 13’)

Durante un’audizione, l’attore Hugo deve improvvisare una storia che parlerà di spensieratezza, malattia e amicizia… ed è solo l’inizio.

locandina

Motta
di Nish Gera (Brasile, 2020, 16’)

Il fotografo Fabio da Motta presenta i suoi lavori di bondage floreali interrogandosi sui limiti tra arte, fantasia e provocazione.

locandina

XY
di Anna Karín Lárusdóttir (Islanda, 2019, 15’)

Con il sostegno dell’amica, Lísa inizierà un viaggio verso la consapevolezza di sé e del proprio corpo.

locandina

Touching An Elephant
di Lara Milena Brose (Germania, 2019, 14’)

Immigrazione, genere, sessualità e ingiustizia. Un corto che arriva dritto al cuore e spinge all’azione.

Giovedì 20 maggio | Ore 19.30

locandina

LOLA VERS LA MER (LOLA)
di Laurent Micheli (Belgio, Francia 2019) — durata 90’
Festa del Cinema di Roma 2019

Lola, giovane ragazza trans, è costretta ad affrontare un lungo viaggio in auto con il padre, distaccato e ostile, per disperdere le ceneri della madre, recentemente defunta. Sarà l’occasione per affrontare i fantasmi del passato e i rancori mai sopiti, ma anche per permettere a entramb* di affacciarsi al futuro con una nuova consapevolezza. Racconto di formazione on the road teso, intenso e intimamente commovente, sorretto da una scrittura abilissima e da due interpretazioni emozionanti.
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 20.05.2021, su offerta libera.


Venerdì 21 maggio | Ore 19.30

locandina

FUTUR DREI (NO HARD FEELINGS)
di Faraz Shariat (Germania 2020) — durata 92’
Berlin International Film Festival 2020

Amore e integrazione sullo sfondo della Germania multietnica di oggi. Impegnato a lavorare in un centro per rifugiati, il giovane Parvis, immigrato di seconda generazione, incontra i fratelli Banafshe e Amon, fuggiti dall’Iran e in attesa di permesso di soggiorno. Insieme scopriranno le intemperanze dell’amore e assaporeranno le sfide che riserverà loro il futuro, nel corso di un’estate fugace e turbolenta come solo la giovinezza sa essere.
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 21.05.2021, su offerta libera.


Domenica 23 maggio | Ore 19.30

locandina

FUCKING WITH NOBODY
di Hannaleena Hauru (Finlandia 2020) — durata 102’
Mostra del Cinema di Venezia 2020

Con la complicità di un gruppo di amici e dell’attore gay Ekku, la regista frustrata Hanna decide di inscenare una finta storia d’amore a uso e consumo dei suoi follower su Instagram. Una performance satirica e finzionale che, inaspettatamente, entusiasma il pubblico, fino a minare la stabilità dei rapporti delle persone coinvolte. Realtà, fiction e auto-fiction si (con)fondono e si alternano senza soluzione di continuità in questo giocoso e straniante pamphlet sulle relazioni contemporanee.
Disponibile per 72 ore a partire dalle Ore 19.30 del 23.05.2021, su offerta libera.



PER MAGGIORI INFORMAZIONI
WWW.ORLANDOFESTIVAL.IT
FB @ORLANDOBERGAMO
IG @ORLANDOBERGAMO