Undercommons

Pianificazione fuggitiva e studio nero

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 22€ (sped. postale inclusa). Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera dell’autore e la gestione di questo sito.

CONDIVIDI

Sinossi

Una voce perentoria ci richiama in ogni momento a essere responsabili, efficienti, professionali. Anche i beni comuni sono stati colonizzati, l’università è una catena di montaggio e siamo costantemente in debitoverso chi ci richiama all’ordine.
Alla proliferazione della logistica capitalista e alle mutazioni odierne del controllo sociale, Stefano Harney e Fred Moten rispondono con questa raccolta di saggi che ci invita a sperimentare nuove forme di socialità nell’antagonismo generale. Attraversando le teorie e le pratiche della tradizione radicale nera e del postoperaismo, gli autori propongono un ampliamento dello spettro del pensiero socio-politico contemporaneo e della critica estetica, negli Stati Uniti e non solo.
Il loro è «un intervento necessario e potente che ci invita a immaginare e a comprendere diversamente la vita sociale» (Denise Ferreira da Silva), dove «il grido di lotta non è mai distante» (Sandro Mezzadra). Undercommons è un manifesto d’amore, sospeso tra teoria e poesia, musica e sovversione, per la fondazione di una nuova società.

Scheda Tecnica

Autore:
Editore:
Pagine: 276
Anno: