Una questione di soggettività

Genesi del brigatismo a Reggio Emilia

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 15€ (12per il libro + 3€ di sped. postale). Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera dell’autore e la gestione di questo sito.

Effettua la donazione

CONDIVIDI

Sinossi

Il libro affronta esaustivamente i passaggi che, a cavallo tra fine anni Sessanta e inizio anni Settanta, portarono ad una nuova attitudine politica in Italia. Partendo dal territorio di Reggio Emilia e provincia, il volume analizza quelli che sono stati gli aspetti economici e gli episodi politici che hanno più fortemente condizionato, per alcuni, il modo di rapportarsi al potere politico, ad aprirsi alla metropoli e a passare dal dissenso civile alla lotta armata. Attraverso lo studio e l’analisi dei rapporti con le altre realtà politiche, sia a livello locale che a livello nazionale, e delle relazioni che intercorsero tra i coetanei dei vari gruppi politici presenti sul territorio, questo volume prova a comprendere se le scelte fatte a livello individuale, soprattutto quella finale della lotta armata, furono influenzate dal contesto territoriale, dal periodo storico e dove iniziarono invece le scelte personali e la cosiddetta quota di soggettività.
In appendice, interviste a Prospero Gallinari, Loris Tonino Paroli e Roberto Ognibene.

Scheda Tecnica

Autore: Giulia Saccani
Editore:
Collana:: Niandra
Pagine: 210
Anno:

Iscriviti alla newsletter