La strada è di chi la cammina

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 17€ (sped. postale inclusa). Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera dell’autore e la gestione di questo sito.

CONDIVIDI

Sinossi

Non è facile presentare Francesca Gargallo perché non si sa da dove cominciare per identificarla ed è questa la sua forza, quella che vorremmo vi arrivasse attraverso questa Antologia.
Ricercatrice, giornalista, filosofa, insegnate, poetessa, femminista… sono infiniti i significati che potremmo attribuire ad una donna il cui pensiero è stato ed è tutt’ora così prezioso.
La raccolta, curata e pubblicata prima della sua recente scomparsa, è costituita da testi finora inediti in Italia, tradotti dalla compagna e amica Valeria Manca, che spaziano tra prosa e poesia lungo i temi a francesca più cari e considerati da lei politicamente più interessanti: flussi migratori, femminismi, ecologia, quali chiavi di lettura per interpretare il mondo.

“Può essere che lottare per la nascita di un altro sistema risponda a un desiderio inconscio di vendetta contro il sistema patriarcale, razzista, capitalista e saccheggiatore che vuole soggiogarci. Può essere che io rifletta su un futuro non deterministico perché sono una narratrice, cioè un’artista, e l’idea della creazione non mi è estranea. Il fatto è che mi sforzo di agire anche senza certezze ideologiche o aspettative ferme.”

Scheda Tecnica

Autore: Francesca Gargallo-Celentani
Editore:
Traduzioni: Valeria Manca
A cura di: Riccardo Massimi, Alessia Pontoriero
Illustrazioni: Helena Scully-Gargallo
Dimensioni: 21x14
Pagine: 113
Anno: