La macchia mongolica

CONDIVIDI

Sinossi

1996, Massimo Zamboni, musicista e fondatore dei gruppi musicali CCCP e CSI, intraprende un viaggio in Mongolia che risulterà fondamentale per la sua carriera artistica e che segnerà la nascita del disco di maggior successo dei CSI, “Tabula Rasa Elettrificata”.
Ma quel viaggio risulterà essere altrettanto fondativo dal lato umano e personale: sarà infatti proprio in Mongolia che Zamboni e la compagna Daniela decideranno di diventare anche genitori.
A vent’anni di distanza, su richiesta della figlia Caterina nata poco dopo quel viaggio, riaffronterà con lei e la moglie quello stesso viaggio, dall’Emilia e passando per la transiberiana.
Per Massimo sarà un ritorno, un momento di intima sintesi, un confronto col passato, per la figlia sarà l’inizio di tutto. Un lascito generazionale ed un’iniziazione ad un altro viaggio, attraverso la vita.

Scheda Tecnica

Regia: Piergiorgio Casotti
Soggetto: Piergiorgio Casotti, Massimo Zamboni, Maresa Lippolis
Montaggio: Piergiorgio Casotti, Maresa Lippolis
Colona sonora: Massimo Zamboni
Produzione: Uppa Film, Zona
Lingua Originale: Italiano
Genere:
Anno:
Durata: 55 minuti
Formato:

HD

Festival

- 6° edizione Festival Internazionale del Documentario | Visioni dal Mondo
- 38BFF - Bellaria Film Festival
- Soundscreen Film festival
- Sonic Scene mucìsic film fest 2020