Confine | Umanità

Trailer

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 4€. Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera del regista e la gestione di questo sito.

Accetto i Termini e condizioni
Pagamento
I pagamenti vengono effettuati tramite PayPal. PayPal accetta pagamenti dalla maggior parte delle carte di debito / credito importanti senza un conto PayPal.
Rimborsi
Non garantiamo il rimborso, ma faremo di tutto per risolvere eventuali problemi. Il nostro obiettivo è la vostra soddisfazione al 100%.

Download
Dopo aver effettuato la donazione il link per il download viene inviato via e-mail. Se non arriva immediatamente, controllate in spam.

CONDIVIDI

Scarica i sottotitoli nella tua lingua

Sinossi

C’è una città che non è un luogo. E al centro di essa una piazza che, invece, lo è. Si chiama Piazza della Libertà. Qui ogni sera si accumulano anime stanche e corpi stremati da un viaggio iniziato anche due, tre anni prima e culminato in un travagliato cammino che lì, in quella piazza, non si conclude.
Sono i migranti in transito, quelli che dopo aver percorso la rotta balcanica riescono ad attraversare il confine che divide la Slovenia dall’Italia, che hanno la fortuna di non essere respinti illegalmente in Bosnia dalle autorità di confine e che camminano fino al centro di Trieste dove si siedono e aspettano, consapevoli di non poter fare altro. Perché il loro viaggio non si è ancora concluso, la loro destinazione si trova altrove in Europa e finché non la raggiungeranno saranno come fantasmi.
Così, aspettano. Aspettano fino a quando, con il suo carrellino verde, arriva Lorena. Accanto, il marito Gian Andrea, alcune donne che distribuiscono contenitori di cibo cucinato a casa. Attorno, curvi sulle vite di queste persone, ci sono Beatrice, cofondatrice del collettivo di medici Strada Si.Cura, che si occupa di prestare cure mediche a chi per la legge non ne avrebbe diritto. C’è Umar, un ragazzo torturato dalla polizia croata che dà una mano ad aiutare gli altri come lui.
Per tutti, scendere in Piazza della Libertà rappresenta una pausa dai confini geografici, uno spazio sicuro in cui l’unica linea di demarcazione è quella dell’umanità di chi sceglie di non voltarsi dall’altra parte.

Scheda Tecnica

Regia: ,
Montaggio: Carlotta Marrucci
Fotografia: Carlotta Marrucci
Suono: Carlotta Marrucci
Autrice: Sara Del Dot
Produzione: Sara Del Dot
Grafica: Claudia Baralla
Supervisione traduzione inglese: Hulda Federica Orrù
Lingua Originale: Italiano, Inglese
Genere:
Anno:
Durata: 33 minuti
Formato:

HD