Ciao, Luca

Trailer

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 4€. Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera del regista e la gestione di questo sito.

Accetto i Termini e condizioni
Pagamento
I pagamenti vengono effettuati tramite PayPal. PayPal accetta pagamenti dalla maggior parte delle carte di debito / credito importanti senza un conto PayPal.
Rimborsi
Non garantiamo il rimborso, ma faremo di tutto per risolvere eventuali problemi. Il nostro obiettivo è la vostra soddisfazione al 100%.

Download
Dopo aver effettuato la donazione il link per il download viene inviato via e-mail. Se non arriva immediatamente, controllate in spam.

CONDIVIDI

Scarica i sottotitoli nella tua lingua

Sinossi

Il 13 Dicembre 2016 Andrea Di Giovanni viene colpito da un ictus. Le sue ultime parole prima di entrare in coma sono per suo figlio Luca, giovane attore corso al suo capezzale: “Ciao, Luca”. Muore il giorno di Natale, dopo una vita difficile.
Tre mesi dopo, nella speranza di elaborare in maniera vitale il lutto che lo ha colpito, Luca inizia il Ciao, Luca Italy Tour, un progetto fotografico di viaggio itinerante dedicato a suo padre. Tra Marzo e Settembre 2017 Luca viaggia e scatta fotografie, visitando in solitaria 110 città italiane.
Il 4 maggio 2018 debutta Ciao, Luca Italy Tour, monologo teatrale in cui Luca racconta in prima persona il suo viaggio e la sua storia di figlio. Il successo dello spettacolo e la necessità di raccontarsi ad un pubblico sempre più vasto portano Luca ad inseguire un nuovo obiettivo: scrivere un film.
Il 9 Luglio 2018, al culmine del lavoro sulla sceneggiatura, Luca ha un forte esaurimento nervoso causato da una crisi depressiva. Abbandonata così l’idea di scriverlo, Luca decide di trasformare il suo film in un documentario e inizia le riprese senza una sceneggiatura né una precisa idea di cosa potrà accadere. Accompagnato solo da un operatore e un fonico Luca affronta un nuovo viaggio attraverso l’Italia, questa volta però con l’obiettivo di incontrare lungo la strada le persone più importanti della sua vita.
Ed è così che la storia della tormentata genesi di Ciao, Luca diventa il film stesso: smessi i panni di attore, autore e regista Luca cerca di svelare attraverso una serie di conversazioni con i suoi familiari il segreto che ruota intorno alla vita di suo padre Andrea e il senso della propria vita di figlio che nonostante i suoi 37 anni non sa ancora farsi uomo.
Il road movie incontra il romanzo di formazione in questo viaggio alla ricerca del tempo perduto. Contando sulla potenza indagatrice del cinema e sull’aiuto dei suoi cari, riuscirà Luca a dare un nome alla storia di suo padre e quindi alla propria?

On the 13th of December 2016 Andrea Di Giovanni suffers a stroke. His last words before slipping into a coma are for his son Luca, young actor who rushes to his bedside: “Ciao, Luca”. He passes away on Christmas day, after a difficult life.
Three months later, in the hope of processing grief in a viable way, Luca takes up the Ciao, Luca Italy Tour, a photographic travelling project devoted to his dad. Between March and September 2017 Luca travels by himself, takes pictures, visits 110 Italian cities.
The 4th of May 2018 the Ciao, Luca Italy Tour makes its debut, a theatre monologue by which Luca at first hand recounts his voyage and his story as a son. The show’s success and the urge to deliver himself to a wider audience push Luca to pursue a new goal: write a film.
The 9th of July 2018, at the peak of the screenplay’s drafting, Luca has a nervous breakdown due to a severe depression. He therefore gives up the above mentioned project deciding to turn it into a documentary and starts shooting without a screenplay nor any clue on the possible outcome. Followed only by a boom technician and a camera operator Luca undertakes a new road trip throughout Italy, this once driven by the aim of meeting the most important people of his life on the way.
Thus, the complex genesis of Ciao, Luca becomes the film itself: Luca divests the actor, author and director’s shoes and by conversing with his relatives he tries to unveil the secrets around his father Andrea and the meaning of his life as a son who, despite his 37 years of age, still struggles to become a man.
Within this trip seeking for lost time, the road movie blends with a Bildungsroman. Relying on cinema’s inquisitive force and on the help of those beloved, will Luca manage to put a name on his father’s story, and thereby on his own?

Scheda Tecnica

Regia:
Sceneggiatura: Luca Di Giovanni
Produzione esecutiva: Luca Di Giovanni
Operatore: Lorenzo Giovenga
Montaggio: Lorenzo Giovenga
Video di repertorio: Bianca Friscelli, Alessandro Codina, Andrea Baron
Sound design: Jacopo Lattanzio
Musiche originali: Matteo Cona, Corrado Maria De Santis, Augusto Pallocca, Matteo Soru
Produzione: Luca Di Giovanni, Onlus Ceralaccha, Ravic Film, Carla Signoris
Lingua Originale: Italiano
Genere:
Anno:
Durata: 72 minuti
Formato:

HD

Festival

- INNUENDO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2020 - Vincitore Best ArtWork (Manfredi Ciminale per “Ciao, Luca”)
- POPOLI E RELIGIONI . TERNI FILM FESTIVAL 2020