A-live

Da una storia vera

Trailer

La donazione è libera, ma ti consigliamo una donazione minima di 4€. Questa cifra minima ci permette contemporaneamente di sostenere l’opera del regista e la gestione di questo sito.

Accetto i Termini e condizioni
Pagamento
I pagamenti vengono effettuati tramite PayPal. PayPal accetta pagamenti dalla maggior parte delle carte di debito / credito importanti senza un conto PayPal.
Rimborsi
Non garantiamo il rimborso, ma faremo di tutto per risolvere eventuali problemi. Il nostro obiettivo è la vostra soddisfazione al 100%.

Download
Dopo aver effettuato la donazione il link per il download viene inviato via e-mail. Se non arriva immediatamente, controllate in spam.

CONDIVIDI

Scarica i sottotitoli nella tua lingua

ENG

Sinossi

[a-live] – da una storia vera è un progetto tutto al femminile, che affronta il tema della mancanza, dell’assenza, della perdita e del suicidio, proponendo l’Arte come elemento risanatore e salvifico.

Vania è una giovane donna che sta concludendo un lavoro incompiuto dalla madre Ulrike, morta anni addietro in un incidente stradale. Lo scritto è un’indagine sulla vita di 8 famose artiste suicide (Silvya Plath, Marina Cvataeva, Sarah Kane, Amelia Rosselli, Antonia Pozzi, Roberta Tatafiore, Francesca Woodman e Diane Arbus). Portare a termine la ricerca narrativa della madre la avvicina a quel mondo lasciato senza risposte, e le fa mettere in discussione ogni aspetto della sua esistenza fino a scivolare in un lucido corto circuito psichico ed emotivo che la porteranno a pianificare infine il proprio suicidio. Che ruolo ha l’Arte in questa eredità importante ma ingombrante?

[a-live] – da una storia vera nasce come prequel di un progetto più ampio che ha come intento e desiderio quello di approfondire il racconto sulle artiste al centro della ricerca di Vania, e sviluppare una serie di piccoli film che ci porteranno, oltre che nel mondo della protagonista, in quello di ciascuna di esse.
Pur partendo da una vicenda reale, l’approccio di [a-live] è volutamente visionario e onirico a sottolineare che il luogo inconscio diviene accessibile attraverso il linguaggio del simbolo, delle associazioni e del mito.

Scheda Tecnica

Regia:
Soggetto: Alice Rotiroti
Montaggio: Alice Rotiroti
Colonna sonora: Alessandro Gaffurri
Fotografia: Mirco Sgarzi
Produzione: Instant Project
Lingua Originale: Italiano
Genere:
Anno:
Durata: 13 minuti
Formato:

HD

Festival

- Honorable Mention for "best represented the women's world" - 5° Firenze FilmCorti International Festival
- Best Actress - Medd Film Fest
- Finalist- 40° Festival Internazionale Cinema Donne (IWFF, Firenze)
- Award Best Visual Effect - Worldwide Women's Film Festival (Arizona)
- Finalist - 24th Annual SPE Women’s Film & Video Festival (Cleveland)
- Finalist - Eurasia International Monthly Film Festival (Moscow)
- Finalist- Reggio Film Fest 
- Official Selection - Rieti and Sabina Film Fest
- Finalist - Genre Celebration Festival
- Official Selection - Prisma Independent Film Awards
- Semi-Finalist - Dieciminuti Film Festival
- Award Best Editing - Gulf of Naples Film Festival
- Official Selection - New York International Film Festival
- Finalist - RiFF River Film Festival
- Finalist - Sardinia Film Festival
- Best Set Design - Elba Film Festival
- Finalist Oporto Film Festival