Come funziona?

OpenDDB è una libreria on-demand di contenuti multimediali (documentari, film, libri, musica, cinema sperimentale ed inchieste), gestita da una Redazione interna impegnata a:
  • Promuovere un numero sempre maggiore di produzioni giovani, emergenti e indipendenti, che utilizzino in forma maggioritaria il metodo del crowdfunding e che producano materiale multimediale sotto licenze Creative Commons.
  • Costruire un luogo di incontro e condivisione tra utenti della rete e autori al fine di veicolare contenuti e informazioni e di stimolare un dibattito di natura collettiva.
  • Costruire reti e connessioni tra produzioni indipendenti in Italia e all’estero.
  • Sostenere le autoproduzioni, sperimentando modalità di sostentamento che si basino su nuove formule di rapporto economico e sul meccanismo del dono.
  • Stimolare l’incontro tra le parti per la diffusione e la fruizione delle opere in catalogo (proiezioni pubbliche, pitch, festival).
Le funzioni attribuite alla Redazione riguardano quindi i seguenti ambiti:
  • La selezione del materiale e la sua acquisizione.
  • La distribuzione di contenuti multimediali, a fronte di un corrispettivo economico per gli autori dei contenuti stessi.
  • La promozione del catalogo e dei suoi contenuti, secondo una strategia discrezionale.
Grazie all’efficace motore di ricerca del sito, funzionante sia per titolo che per tematiche e parole chiave, avrai a disposizione tutto il materiale proposto in catalogo. Ad ogni titolo selezionato è connessa una scheda dettagliata con sinossi, trailer, biografia degli autori e scheda tecnica. Puoi verificare la disponibilità del DVD/Libro/CD e/o del file in download prima di avviare la donazione. La donazione avviene tramite un pulsante Paypal presente nella pagina stessa del film. A donazione effettuata, il sito avvierà la procedura di spedizione postale o il download del file, secondo il formato richiesto. Non è previsto, attualmente, il servizio di streaming.
Il rapporto che intercorre tra l’utente e OpenDDB non è lo stesso che caratterizza i sistemi di vendita on-line. Uno degli obiettivi del progetto è quello di stimolare un rapporto nuovo e virtuoso tra utente e creatore, attraverso il meccanismo del dono. Per avere accesso a un’opera ti chiediamo una donazione. La donazione è libera, ma ti consigliamo vivamente di attenerti alla cifra indicata in ogni singola scheda. Il rispetto di questo suggerimento è a tua discrezione. Riteniamo opportuno segnalarti che seguendo questi parametri permetterai al progetto OpenDDB di auto-sostenersi e al tempo stesso rispetterai appieno il lavoro dell’autore dell’opera da te selezionata.
Le donazioni ricevute saranno ripartite a scadenza semestrale secondo questa modalità:
– 50% all’autore
– 30% per sostenere tutte le spese logistiche (spedizione, fatturazione, trattenuta paypal)
– 20% al portale di OpenDDB
Questa suddivisione garantirà contemporaneamente la sostenibilità e la crescita del progetto di distribuzione e il sostegno all’opera del regista.
La distribuzione delle opere in catalogo è responsabilità della Redazione, sia per il formato file che per il formato DVD/Libro/CD. La scheda di ogni opera segnalerà la disponibilità o meno dei formati richiedibili. Ti preghiamo di prestare attenzione alla tabella delle disponibilità prima di richiedere il materiale e di fare la donazione.
L’acquisizione avviene su richiesta dell’autore, tramite una scrittura giuridica privata, previa approvazione dei contenuti multimediali da parte della Redazione, che li valuta sulla base di una precisa policy redazionale.
  • L’opera verrà valutata sulla base del suo interesse dal punto di vista sociale, culturale, ambientale, politico ed etico;
  • Sono automaticamente rifiutati progetti che, a giudizio della Redazione, contengano materiale di natura offensiva, fascista, razzista, sessista o omofoba;
  • Il tema o l’ambito territoriale trattati non costituiscono in sé un criterio preferenziale in fase d’acquisizione. La redazione si riserva tuttavia di riordinare i contenuti della library secondo criteri discrezionali dettati di volta in volta dalla volontà di favorire l’accesso a materiali che riguardano temi “caldi” dell’attualità. La redazione avrà inoltre la facoltà di raggruppare materiale di diversi autori, costituendo collezioni tematiche;
  • Il materiale dev’essere rilasciato interamente con una licenza Creative Commons. Materiale che utilizzi altre licenze o regolamenti sul diritto d’autore sarà escluso dalla selezione;
  • La redazione privilegia l’acquisizione di materiale prodotto in parte maggioritaria grazie ad azioni di crowdfunding, quali quelle promosse dal sito. Questo criterio non è tassativamente richiesto, ma data la natura del portale verranno privilegiati lavori di gruppi emergenti che sposano questa filosofia di produzione.
In ultima istanza, la Redazione si assume la responsabilità di valutare liberamente quali contenuti accettare e quali meno, utilizzando i filtri precedentemente descritti.
OpenDBB non chiede alcuna esclusiva di distribuzione. L’autore sarà libero di veicolare come meglio crede la propria opera. Il portale viene concepito come uno strumento di sostegno alle produzioni indipendenti. Sarà interesse comune della Redazione e dell’autore trovare possibili forme di coordinazione circa i rispettivi meccanismi distributivi.
All’autore sarà richiesta la firma di un documento che attesti
  • La paternità dell’opera creativa;
  • di avere tutte le autorizzazioni necessarie rispetto a materiale extra inserito nell’opera (musiche, footage video, foto o immagini);
  • Di aver vagliato in precedenza la veridicità delle informazioni contenute nella propria opera.
Qualora uno di questi requisiti venisse a mancare, la Redazione non si assume alcuna responsabilità di natura legale connessa alla tutela del diritto d’autore e l’opera verrà immediatamente eliminato dal catalogo.
Laddove l’opera sia oggetto o motivo di cause ovvero contenziosi, la Redazione si riserva di valutare discrezionalmente il caso, escludendo eventualmente il materiale dal catalogo. Non è ammesso materiale promozionale, in senso stretto, di partiti politici, istituzioni o enti pubblici, confessioni religiose. Il portale aspira invece a essere contenitore di materiale prodotto in seno alla società civile (associazioni, movimenti, auto-gestioni, auto-organizzazioni).

Iscriviti alla newsletter