ZimmerFrei

ZimmerFrei

Biografia

ZimmerFrei è un gruppo di artisti attivo dall’anno 2000, fondato a Bologna da Anna de Manincor (filmmaker e artista visiva) Massimo Carozzi (sound designer e musicista) e Anna Rispoli (regista teatrale e artista). ZimmerFrei produce film documentari e cortometraggi, installazioni sonore e video, performance e serie fotografiche e si dedica all’investigazione di spazi urbani reali e immaginari, mescolando pratiche provenienti dal cinema, teatro e musica. I lavori recenti sono ritratti di quartieri in trasformazione e cittadelle sperimentali (il CERN di Ginevra, Mutonia - il villaggio cyberpunk a Santarcangelo di Romagna, Noailles - il quartiere popolare di Marsiglia, l’isola di Terschelling in Olanda, una collina artificiale a Copenhagen, l’ex quartiere rom di Budapest, l’ex cittadina industriale Chalon-sur-Saône). I film del collettivo ZimmrFrei sono narrazioni che intrecciano documentario di osservazione e sperimentazione visiva e sonora, ed esplorano i confini tra spazi pubblici e territori privati con la giusta distanza e discrezione, interrotta da improvvise epifanie e visionari salti di dimensione. Nel 2013 il Torino Film Festival ha dedicato una retrospettiva alla produzione cinematografica e video di ZimmerFrei, così come il Biografilm Festival di Bologna in giugno 2014 e Film Fest Gent in Belgio in ottobre 2015. Nel 2011 il museo MAMbo di Bologna ha dedicato una mostra personale a ZimmerFrei e ha acquisito una scultura luminosa nella Collezione Permanente, installandola all’ingresso della Cineteca di Bologna. Il gruppo ha curato diverse mostre collettive, eventi e residenze per artisti, tra cui “ON. Luci di pubblica piazza”, “Sound Facts”, “Space is the Place” a Bologna e “Neverending Cinema” alla Galleria Civica di Trento.