Salvatore Cavalli

Salvatore Cavalli

Biografia

Salvatore Cavalli (Italia, 1982) è un fotografo che si interessa di fotografia documentaria. Negli anni si avvicina al mondo delle tradizioni popolari, riscoprendo le radici culturali del proprio paese. Parallelamente segue un percorso di fotografia sociale, nato dalla necessità civile di mostrare la forza e la dignità di uomini e donne che, di fronte all'ingiustizia e alla tracotanza del Potere, non abbassano la testa ma reclamano i propri diritti e quelli dei propri simili. Ha seguito le maggiori crisi europee legate all'immigrazione. Ha agito da attivista per i diritti dei migranti e non è mai sceso a compromessi con un sistema sociopolitico che vorrebbe il fotoreporter come semplice testimone di fatti asettici. Ogni suo scatto rivela una completa partecipazione al dramma di un’umanità sofferente e costringe l'osservatore a prendere atto delle ingiustizie della società in cui vive. Lavora principalmente come freelance per agenzie nazionali e internazionali, con ONG, ICRC, UNICEF e Save the Children. Le sue fotografie sono state oggetto di mostre in Italia e all'estero, nonché di pubblicazioni su blog, quotidiani, riviste nazionali e internazionali, come Time.com, NBC News, CBS News, Chicago Tribune, Miami Herald, The Independent, Die Welt, Journal Du Dimanche, The Malta Independent, Huffington post, l'Unità, Internazionale, La Repubblica, Il Venerdì di Repubblica, L'Espresso, Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero.