Paolo Carboni

Paolo Carboni

Biografia

Paolo Carboni si forma come operatore di ripresa e direttore della fotografia nel mondo dell’emittenza televisiva privata tra la fine degli anni 80 e gli anni 90 , lavorando per emittenti televisive regionali nazionali e centri di produzione , parallelamente insegna tecniche di ripresa in diversi corsi di formazione professionali. Negli anni 2000 si affaccia all’esperienza da documentarista autoproducendo diversi documentari con tematiche di natura sociale: Curraggia, 185 giorni, Circolare notturna, Cattedrali di sabbia, Capo e croce, Terra battuta,  Le spose del Grand Hornu, Guai Ai vinti, Casteddu sicsti. Continua comunque la sua professione di direttore della fotografia firmando diverse produzioni commerciali , videoclip musicali e alcuni film tra cui I Morti di Alos di Daniele Atzeni e nel Mondo grande e terribile di Daniele Maggioni. Nel 2010 idea e organizza il Babel film festival insieme a Tore Cubeddu e Antonello Zanda, nel 2019 si svolgerà la sesta edizione. Dal 2017 diventa presidente dell’associazione culturale Babel che organizza il premio per progetti cinematografici nelle lingue minoritarie Kentzeboghes, nel 2019 si svolgerà la terza edizione. E dal 2018 è uno dei tre produttori del canale televisivo in lingua Sarda “172 Eja tv Sardegna”.

Opere correlate