Ilaria Jovine

Ilaria Jovine

Biografia

Nipote dello scrittore neorealista Francesco Jovine, nel 1999 si laurea, con una tesi sul suo romanzo “Signora Ava”, in Storia della Letteratura Italiana Contemporanea. Studia sceneggiatura cinematografica con Sergio Donati e con Arcangelo Mazzoleni; si diploma in regia e drammaturgia teatrale in seguito al corso triennale dell’Accademia del Teatro dell’Orologio di Roma. Debutta a teatro come autrice-regista nel 2003 con lo spettacolo “Fuori Tempo”, segnalazione della Giuria al Premio Vallecorsi. E’ autrice come ghost writer di varie sceneggiature per il cinema. Nel 2010 è autrice di una serie di documentari intitolata “Hotel Rooms” andata in onda sul canale Sky Red-Tv, nonché del documentario omaggio a Fellini, intitolato “Giulietta e Federico”, in onda su LA7. Nel 2012 cura la prima regia cinematografica, girando il documentario “In piazza. Voci intorno Piazza Testaccio”, proiettato alle Terme di Caracalla a Roma, all'interno dell'edizione 2012 della Festa dell'Unità. Nello stesso anno inizia le riprese, tra Italia e Colombia, del docufilm “Almas en juego”. Il film è stato in concorso in più di dieci festival cinematografici italiani, tra cui SguardiAltrove Film Festival, Visioni Fuori Raccordo Film Festival, e il Premio Libero Bizzarri. Nel 2014 inizia a lavorare alla sceneggiatura del documentario “C’era una volta la terra“, raccogliendo e selezionando i numerosi articoli giornalistici scritti dallo scrittore Francesco Jovine tra il 1929 e il 1950, dedicati alla civiltà contadina del Sud Italia, alla questione agraria e meridionale. Nel 2015 firma la sceneggiatura di un corto di animazione, intitolato “Il dono“ che ha vinto lo Short Food Movie 2015 ed è stato presentato all’Expo di Milano. Nello stesso anno scrive soggetto e sceneggiatura del film lungometraggio “Una vita in cambio“, diretto da Roberto Mariotti e interpretato da Toni Garrani, Stefano Fresi ed Elena Arvigo. Lo script è un libero adattamento del racconto intitolato “Abbi pietà“ di Bernard Malamud. Nel 2018 ha iniziato le riprese del suo nuovo documentario “Guerra e madre”, di nuovo co-diretto con Roberto Mariotti, e attualmente in post-produzione; il progetto del film è stato selezionato alla sezione Industry “Visioni Incontra” del Visioni dal Mondo Film Festival di Milano e dal pitch forum del Perso Film Festival di Perugia. Nel 2019 è autrice con Roberto Mariotti di una graphic novel dedicata alla figura di Giuseppe Pinelli, di prossima pubblicazione. Attualmente sta lavorando alla sceneggiatura di un lungometraggio di animazione sul tema dell’immigrazione e dello spopolamento delle aree interne centro meridionali.