Filippo Maria Gori

Filippo Maria Gori

Biografia

Classe 1994, Filippo Maria Gori segue un percorso attento a valorizzare tanto il lavoro sul campo quanto l'approfondimento accademico. Fotografo di cronaca per conto della redazione pistoiese de Il Tirreno e laureato in Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione presso l'Università di Pisa, frequenta il Corso base di Montaggio del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma ed è attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Antropologia culturale ed etnologia dell'Università di Bologna. Fra i suoi ultimi progetti figurano i documentari: "Italo" (2017) realizzato assieme al padre Lorenzo Enrico col patrocinio di Pistoia Capitale della Cultura 2017; "FiglioDì" (2017, co-autore con Alberto Vannacci), insignito del Premio speciale per la Solidarietà e l’Impegno sociale all’edizione 2018 del Premio Zoroastro – Festival del Cinema Italo-Azerbaigiano; “I Lampadieri” (2019, co-autore con Alberto Vannacci), commissionato dal Comitato provinciale Arci di Pistoia; “Come se niente fosse” (2020), con cui inaugura la propria casa di produzione GecoGramma.