Emanuela Zuccalà

Biografia

Giornalista freelance, scrittrice e regista. I suoi lavori sono pubblicati, tra gli altri, da El País, D-Repubblica, Corriere della Sera, Mail&Guardian. Ha vinto numerosi premi giornalistici internazionali tra i quali il “Press Freedom Award” di Reporters Sans Frontières. Il suo documentario Solo per farti sapere che sono viva (co-diretto da Simona Ghizzoni) è stato premiato in vari festival, fra cui il “Margaret Mead” di New York e l’”Aan Korb” della Bbc. Nel 2016 ha prodotto Uncut, progetto multimediale che denuncia la pratica della mutilazione genitale femminile, vincitore di 15 premi giornalistici e cinematografici. Il suo ultimo progetto è Crossing the River, sulle connessioni fra la mortalità materna nell’Africa sub-sahariana e le disparità di genere. Tra i suoi libri, tradotti in varie lingue: Sopravvissuta ad Auschwitz. Liliana Segre, testimone della Shoah (Paoline, 2005 e 2019), Donne che vorresti conoscere (Infinito, 2014), Kindred Creatures (con Simone Tosoni, Palgrave Macmillan, 2020). Nel 2021 uscirà il suo nuovo libro Le guerre delle donne (Infinito).