Eleonora Gasparotto Nascimben

Eleonora Gasparotto Nascimben

Biografia

Nata il 7 aprile del 1994, Eleonora Gasparotto Nascimben si diploma all'istituto d'arte per poi frequentare per tre anni reportage a L'Aquila presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2013 partecipa alla Mostra d’Arte Contemporanea Controfigure curata da Paolo Toffolutti con il documentario AN BUILLE MACNAIMH girato in Irlanda. Nel 2014 inizia una collaborazione con Teleambiente che vede nascere il format televisivo “Cinema dall’Underground”, un programma in cui si parla di cinema italiano a 360°. A luglio le viene comunicato che MARGHERA, lavoro indipendente realizzato nel 2013, ha vinto al concorso COSPE Marche (associazione diritti umani). Lo stesso video è stato al Terra di Tutti i Festival, al Festival International du Film d’Amiens in Francia e al Wasser ist (fur) alle (da)? in Germania, oltre che al Festival di Venezia nel padiglione della Regione Veneto. Nel 2015 realizza un documentario e alcuni radiodocumentari, poi andati in onda su Radio3 Rai, sulla situazione sociale e antropologica dei terremotati a distanza di anni dalla catastrofe che ha colpito L'Aquila. Nel 2016 in Nigeria realizza EKO (presentato al Festival di Locarno) sugli italiani che vanno in Africa in cerca di lavoro, mentre nel 2017 gira NUNCA MAS HERMANOS sulla tragica situazione che sta vivendo il Messico negli ultimi anni. Nello stesso anno vince il bando nazionale FuoriRotta per realizzare durante un viaggio nel nord della Scandinavia un reportage sull'ultima tribù d'Europa: i Sami. Qualche mese più tardi pubblica diversi reportage di denuncia sul Brasile. Dal 2013 collabora con siti online, giornali e riviste tra cui Messaggero Veneto, The Submarine, Verifica Incerta (rubrica Visioni Italiane), Manifesto 0, Filmense, Redazione Italia.