Corrado Punzi

Corrado Punzi

Biografia

Corrado Punzi è nato a Lecce il 2 aprile del 1979. Documentarista e sociologo dei processi culturali e comunicativi, ha scritto una monografia su La memoria ostinata. Il cinema di Patricio Guzman come ricerca sociale (2019), una su Ettore Majorana o del diritto all'alterità (2016) e infine sulla Democrazia come paradosso (2011). Ha scritto e diretto diversi cortometraggi e documentari, soprattutto con  tematiche sociali: il carcere minorile (I nostri volti, 17 min., 2005), la guerra burundese tra hutu e tutsi (Petit Pays, 67 min., 2008), le lotte delle lavoratrici salentine del tabacco (Di chi sei figlio, 42 min., 2009), la dittatura cilena (Dove, i miei occhi, 32 min., 2007; Fresia, 75 min., 2013), l'inquinamento ambientale a Taranto (I quattro elementi, 29 min., 2014). Il documentario Fresia, co-prodotto da Karta Film di Marco Bechis ha vinto il “Festival De Cine de los Derechos Humanos de Bogotà” come miglior documentario internazionale. Per la Saietta Film di Edoardo Winspeare ha diretto diversi video istituzionali (Dei nachiri e dei mercanti; L'ultimo gradino) e ha girato il backstage del film I Galatuomini (22 min., 2008). Nel 2004 ha tenuto corsi di audiovisivo nell'istituto penale minorile di Lecce e nel 2013, insieme a Maurizio Sciarra, per i docenti delle scuole superiori, per ANEC-Agiscuola e MIUR. Il suo ultimo documentario, Vento di soave (2017), è stato selezionato al Torino Film Festival e ha vinto lo Special Jury Prize all’Hot Docs di Toronto, uno dei più importanti festival di documentari al mondo. Nei documentari Fresia e Vento di soave, oltre a regista e sceneggiatore, è stato anche produttore e direttore della fotografia.

Opere correlate